1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer>

Intervento del sindaco Gerardo Mariani sulla questione Aias

Venerdì 15 Gennaio 2010 23:13

Ultimo aggiornamento Mercoledì 17 Febbraio 2010 22:26

PDF Stampa E-mail

Sulla questione dell’Aias di Muro Lucano interviene il sindaco di Muro Lucano, Gerardo Mariani. “Nei mesi scorsi ho già autorizzato il legale rappresentante dell’Aias di Potenza alla realizzazione di una struttura sanitaria  in questo  Comune, in contrada Capodigiano. Si    evidenziano, però,    uteriori  problemi  riscontrati  sin dall’insediamento di questa  amministrazione. Problemi legati sia alla parte strutturale dell’edificio sia agli aspetti  competenza  della Regione (Dipartimento alla Sanità) e dell’Asl 2.  Per quel che concerne questa amministrazione comunale,  ho provveduto, attraverso  l’Ufficio Tecnico Comunale  e l’Ufficiale Sanitario,   a presentare  tutta la documentazione  richiesta  in tempi record.

Si evidenzia che il Commissario Straordinario  ha comunicato con nota n. 275 del 12 gennaio 2009 al Presidente dell’Aias  che “il servizio di trasporto dei disabili per i centri di riabilitazione non rientra tra quelli ritenuti essenziali o indispensabili.  Per cui non sussiste in capo ai Comuni un preciso obbligo di istituirlo ma  solo una facoltà  tenendo conto  delle risorse finanziarie proprie da destinare a tal fine e quindi stabilendo (nell’avviare la precritta procedura  dell’art 191 del d.lgvo n 267/00) la quota del servizio a carico del Comunse stesso e quello a carico dell’utente. Non risulta, dall’esame analitico degli atti d’ufficio,  che l’Ente abbia svolto con riferimento al servizio “de quo” alcuna procedura. Risulta,  invece,  che  l’Ente,  in virtù delle  notevoli spese per la gestione diretta del servizio e nell’ottica generale del contenimento della spesa pubblica, si sia determinato diversamente.  Si è accolta, in pratica,   la richiesta di codesta associazione  e si è concesso  in comodato d’uso  l’automezzo comunale,  stabilendo a totale carico di codesta associazione gli oneri relativi al personale necessario per la conduzione dell’automezzo e per l’attività di assistenza ai soggetti diveramente abili residenti nel Comune di Muro Lucano trasportati presso le scuole e il locale Centro Aias.  Né risulta dagli atti d’ufficio che l’amministrazione, alla scadenza naturale della convenzione abbia disposto alcunchè in merito alla prosecuzione del servizio da parte di codesta associazione, né tantomeno al pagamento degli oneri e spese sostenute al riguardo”. 

“Questa amministrazione non ha    mai posto vincoli al   traspoto dei disabili – ha detto Mariani - né vi è stata una volontà di sopprimere o ritardare le attività dei diversamente abili. Altri sono stati i problemi riscontrati e attualmente   stiamo   lavorando per rispondere alle istanze delle famiglie interessate. Chiarisco, inoltre, che non ho mai rilasciato dichiarazioni a mezzo stampa, così come è apparso oggi (ieri ndr) sulla stampa.  Voglio precisare che  ho convocato per giovedì mattina un vertice con il Presidente dell’Aias e i suoi collaboratori  per mettere definitamente fine alla questione che si trascina da troppo tempo procurando ai cittadini disagi di varia natura”.

Ufficio Stampa Angela Scelzo

Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento del sito ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Per usare il sito...

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.